A A A

Dal 18 agosto 2020, in ottemperanza della legge 77 del 17/07/2020 art. 215, e fino al 15 ottobre 2020, sarà attiva la campagna di ristoro degli abbonamenti non utilizzati a causa dell’emergenza COVID–19. 

CHI HA DIRITTO AL RISTORO

Hanno diritto al ristoro i possessori di abbonamento mensile marzo 2020, plurimensile, annuale, Pegaso, L.R. 100/98 acquistato entro il 09/03/2020 che, a causa dell’emergenza sanitaria, non hanno potuto utilizzare il titolo di viaggio (per via della chiusura di scuole e Università o per inattività lavorativa) durante il periodo di lockdown, ovvero per gli Studenti dal 05/03/2020 al 10/06/2020 e per i pendolari dal 10/03/2020 al 03/05/2020 o 17/05/2020.

Per avere diritto al ristoro è obbligatorio autocertificare la motivazione per la quale non si è potuto utilizzare l’abbonamento per recarsi c/o scuola/istituto/università o lavoro in funzione delle disposizioni di chiusura previste dall’emergenza COVID-19.

MODALITA' DI RISTORO

Gli aventi diritto potranno scegliere tra:

  • Prolungamento della durata dell'abbonamento: per un periodo corrispondente a quello relativo al mancato utilizzo. Il prolungamento potrà essere richiesto anche nel caso in cui l’abbonamento sia scaduto e dovrà avere inizio validità entro il 01/03/2021.
  • Voucher: pari al valore in giorni del mancato utilizzo del titolo di viaggio. Il voucher potrà essere utilizzato entro 12 mesi dalla data di emissione esclusivamente per acquisti effettuati in un’unica soluzione presso le biglietterie aziendali.

PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE

Dal 18/08/2020 ed entro il 15/10/2020 è possibile richiedere il ristoro dell’abbonamento compilando l’apposito form accessibile direttamente da questa pagina.

Busitalia prende in carico le richieste per titoli di viaggio emessi direttamente da BUSITALIA – AUTOLINEE CHIANTI VALDARNO – AUTOLINEE MUGELLO VALDISIEVE – SIENA MOBILITA’ emessi da BUSITALIA.

Si ricorda che non saranno ritenute valide le domande già pervenute attraverso canali diversi (Pec, mail, telefono).

COSA E' NECESSARIO PER CHIEDERE IL RISTORO

  • Dati anagrafici e codice fiscale del titolare (se minore anche del legale tutore);
  • Dati dell’abbonamento e della tessera per il quale si chiede il ristoro;
  • Copia digitale del titolo di viaggio (cartaceo o elettronico) e della tessera personale, se prevista (TLC, Pegaso, Easy-Welfare);
  • Indicazione della scuola - istituto - università oppure dell’azienda - società;
  • Motivazione del mancato utilizzo del titolo di viaggio (attività sospesa, lavoratori in cassa integrazione, smart working, chiusura scuole - istituti - università)
  • Copia digitale di un documento di riconoscimento;
  • Indirizzo mail attivo (una volta completata la procedura di compilazione della pratica, il cliente riceverà una mail di conferma contenente il numero identificativo della pratica in esame all’indirizzo mail fornito).

CONFERMA DELLA RICHIESTA E MODALITA' DI FRUIZIONE DEL RISTORO

L’Azienda entro 30 giorni dalla ricezione della richiesta invierà tramite mail:

  • In caso di prolungamento, un documento con il dettaglio del periodo di prolungamento e QR CODE univoco a conferma della validità del documento. Il Cliente dovrà necessariamente portare con sé il documento (copia cartacea o digitale sul proprio dispositivo) per tutta la durata della validità, assieme al proprio abbonamento. Entrambi dovranno essere esibiti all’atto della verifica.
  • In caso di voucher, un documento con il dettaglio del valore del credito e QR Code univoco a conferma della validità del documento. Il voucher, nominativo e strettamente personale, riscattabile in un’unica soluzione, dovrà essere presentato all’atto dell’acquisto di nuovi titoli di viaggio presso la Biglietteria aziendale BUSITALIA oppure le rivendite automatizzate abilitate, entro e non oltre 12 mesi dall’emissione.